AFRICA: PREVISTA IN FORTE AUMENTO LA CRESCITA ECONOMICA DEL CONTINENTE NEL 2020

La crescita del Prodotto interno lordo (Pil) del continente dovrebbe arrivare al 4% quest’anno, in crescita rispetto al 3,5% stimato nel 2019. Si tratta della più veloce espansione dal 2012. Questo farebbe dell’Africa il continente a crescita più rapida al mondo dopo l’Asia, nonostante Nigeria e Sudafrica, che costituiscono quasi la metà del Pil continentale, stiano “abbattendone la crescita media”.

Ad affermarlo, nel suo ultimo rapporto sulle prospettive economiche, è la Banca africana di sviluppo (Afdb) che prevede per la Nigeria un incremento del Pil del 2,3% nel 2020, un aumento inferiore però al tasso di crescita della popolazione. L’espansione del Sudafrica sarà ancora più lenta, all’1,7%, poiché l’economia più industrializzata del continente deve ancora riprendersi dalla recessione dello scorso anno. Entrambi i paesi figurano nell’elenco delle 10 economie a crescita lenta dell’Afdb.

La modesta crescita dell’Africa meridionale è dovuta alla debolezza del Sudafrica che colpisce i paesi limitrofi. Le più ottimistiche prospettive per l’Africa occidentale, potrebbero però essere offuscate da rischi, tra cui l’incertezza sui prezzi delle materie prime globali e le preoccupazioni per la sicurezza in alcuni paesi.

Mentre i due motori dell’Africa occidentale e meridionale faticano ad ingranare la marcia, la crescita economica del continente sarà ancora una volta guidata dall’Africa orientale, la regione in più rapida espansione per il quinto anno consecutivo.

Etiopia, Kenya, Ruanda e Tanzania sono tutti presenti nell’elenco delle 10 economie a crescita più rapida per il 2020.
Un contributo importante arriverà anche dall’Egitto, la più grande economia dopo Nigeria e Sudafrica, il cui rendimento aumenterà di circa il 5,5% quest’anno, grazie a riforme strutturali che attirano investimenti.

2020-01-09T16:05:10+00:00