Il concetto di internazionalizzazione

Il concetto di internazionalizzazione può essere definito come l’insieme dei processi volti a garantire all’impresa la possibilità di presenza o di partecipazione attiva a livello internazionale. Bisogna prestare attenzione però, “quando si parla di internazionalizzazione si intende in primo luogo l’ingresso (con modalità diverse) nei mercati esteri al fine di cogliere le opportunità che il paese presenta sotto il profilo delle vendite. L’ingresso in un paese estero finalizzato (esclusivamente) a sfruttarne i vantaggi di costo non rientra a pieno titolo nel significato di internazionalizzazione, ma di delocalizzazione” (Gubitta, 2013). Tale concetto è venuto alla ribalta soprattutto negli ultimi anni, alla luce dei percorsi intrapresi dalle piccole e medie imprese del nostro territorio con la finalità di superare la crisi che ha colpito l’economia del nostro paese. Pur avendo come denominatore comune quello di voler fornire uno studio e un’analisi dei processi di internazionalizzazione, indagandone le cause e le modalità di sviluppo, i contributi che sono stati offerti nel corso degli anni sono stati davvero numerosi e disparati, rendendo complesso affrontare tale argomento secondo un’unica prospettiva. Di seguito, perciò, volendo ricostruire l’impianto teorico sviluppatosi attorno al concetto di internazionalizzazione, si andranno a ripercorrere gradualmente gli studi più rilevanti. Per facilitare la trattazione, si procederà ad una preliminare distinzione tra le teorie pre-Hymer, le teorie di approccio economico, le teorie comportamentali e le teorie più recenti.

2020-01-28T11:33:31+00:00